venerdì 28 marzo 2014

FUSION CUISINE E TENUTA EGGER RAMER AL FACE FUSION RESTAURANT





f a c e
FUSION RESTAURANT


In collaborazione con : Tenuta Egger Ramer di Bolzano - AeB Wines
Associazione Italiana Sommelier Varese
Presenta
Giovedì 8 maggio alle ore 20,30


Incontro tra fusion cuisine e vini d’Alto Adige

Piccolo entree con tonno impanato al gressini e anacardi in salsa di sesamo
Aperitivo di benvenuto con Pinot Bianco Alto Adige
Degustazione di antipasti
Involtino con polpa di granchio in carta di riso
Ravioli all’astice e capesante
Face roll's
Muller Thurgau Sabbiolino Valle Isarco

****
Risotto mantecato con capesante, gamberi e asparagi
Gewurztraminer Alto Adige

****

Filetto Irlandese alla griglia con verdure saltate
Lagrein Gries Alto Adige Tenuta Kristan 2012

****

Predessert Sorbetto al limone e menta
Frolla alle mandorle con crema d’arancia, cioccolato bianco e scaglie di pistacchio
Passito di Gewurztraminer Nugget

****
Caffe’ e coccole

Costo della serata euro 38,00

Per prenotazioni.. Valerio 335 7357387 – Claudio 347 1172181
Face 0331 942522 Via Sempione 82 - Vergiate (VA)
www.facerestaurant.it

lunedì 24 marzo 2014

AIS AL VINITALY 2014

L’AIS AL VINITALY 2014
Una doppia postazione per essere ancora più vicino ai propri soci e per dialogare con tutti i
protagonisti del settore. Dopo i positivi riscontri delle ultime tre stagioni, in occasione della
48a edizione del Vinitaly, il salone dei vini e distillati più importante al mondo in
programma a Verona da domenica 6 a mercoledì 9 aprile 2014, l’Associazione Italiana
Sommelier ripropone anche quest’anno due punti di ritrovo per ricevere soci e
appassionati:
- l’immancabile stand (Padiglione 7, D10) in cui sarà possibile come sempre trovare tutta
l’oggettistica associativa, le pubblicazioni, le ultime novità e ricevere ogni tipo di
informazione sulle attività didattiche e gli eventi della sommellerie italiana;
- la lounge (Padiglione 9, 1° piano, sala D), un innovativo spazio di accoglienza, elegante
ed esclusivo, inaugurato nel 2011, in cui i dirigenti AIS saranno lieti di incontrare tutti i soci,
naturalmente sempre in compagnia di un buon calice di vino e di prodotti gastronomici di
qualità. Anche in questa edizione il locale sarà curato dall’architetto e sommelier Alessia
Cipolla in un allestimento che avvicinerà le linee di un design moderno al mondo del vino
(per accedere alla sala dovrà essere esibita la tessera associativa).

INGRESSO PER I SOCI AIS 
Tutti gli iscritti in regola con la quota associativa per l’anno in corso avranno diritto
all’acquisto di un biglietto di ingresso a condizioni particolarmente vantaggiose: € 15,00
online, invece di € 50,00 (prezzo agli sportelli di Veronafiere), che consentirà un ingresso
valido per una sola giornata a scelta tra le date di lunedì 7, martedì 8 o mercoledì 9
aprile. Ogni socio riceverà da Veronafiere un’email con le istruzioni e le credenziali
personali per procedere all’acquisto. Il biglietto non consentirà l’accesso per domenica 6
aprile. Per questa giornata sarà possibile acquistare un altro tipo di biglietto presso la Sede
Centrale AIS al costo di € 25,00 (Tel. 022846237 - ais@aisitalia.it). Lo stesso biglietto potrà
essere acquistato anche presso lo stand interno alla fiera durante la manifestazione e
permetterà l’accesso in una sola giornata a scelta.

giovedì 13 marzo 2014

RUINART "DA VINCENZO" A TRADATE

RISTORANTE DA VINCENZO
VIA MONTE GRAPPA, 57
TRADATE

RUINART

REIMS-FRANCE
Serata accompagnata dal Direttore commerciale

GIOVEDI' 27 MARZO 2014
ORE 20:30




MENÙ E LISTA DEI VINI
✔ Cruditè di mare
✔ Blanc De Blanc


✔ Riso Carnaroli sfumato allo
Champagne con scamorza e
pistilli di zafferano
✔ Ruinart R Brut


✔ Tagliata di tonno Impanato al
sesamo con fagioli e cipolle
croccanti
✔ Ruinart Brut Rosè





✔ Sottobosco Con Crema Chantilly




Costo della serata: 85,00€
Per prenotazioni telefonare al numero: 0331.842150
oppure scrivere a: info@davincenzoristorante.it
valerio.bergamini@aislombardia.it

giovedì 6 marzo 2014

SERATA BIOLOGICO, BIODINAMICO E NATURALE CON AIS VARESE




Serata molto interessante, quella di venerdì 21 febbraio 2014, con la presenza di Alessandro Franceschini, giornalista; Mario Parazzini, Agricoltore Biodinamico ed esperto Scuola Staineriana; Andrea Picchioni, produttore Biologico in conversione; Roberto Montaribaldi, produttore con agricoltura integrata e Roberto Prandi Enologo di Montaribaldi.



In degustazione un vino Biodinamico certificato "Demeter" il Barbera del Monferrato di Brezza Francesco Cascina Migliavacca di San Giorgio Monferrato che segue i principi Staineriani di agricoltura sin dagli anni sessanta prima dal padre Luigi e oggi da lui. Il suo Barbera del Monferrato e vinificato solo con lieviti autoctoni e suggestione o realtà ha una dimensione diversa delle leggere sbavature al gusto che lo rendono gradevole e diverso. Vino Biologico "certificato" è invece il Gavi DOCG Spinola Sparkling prodotto dal Castello di Tassarolo, contiene solo solfiti prodotti naturalmente dall'uva e la lavorazione delle vigne avviene con aratri trainati dai cavalli, in sostanza si ispera ai metodi Biodinamici anche se non è certificato da nessun ente.


Discorso a parte invece per i vini presentati dall'Azienda Andrea Picchioni di Canneto Pavese (PV) i cui vigneti sono circondati da boschi e si raggiungono solo tramite strade bianche e che ufficialmente sarà Biologico certificato dalla vendemmia 2014, anche se nella sostanza lo è da sempre. Ci ha portato da degustare una Bonarda "Luogo dei Ronchi" da uve Croatina in purezza e con un leggero pettilant in bocca una espressione tipica del territorio con una piacevolezza notevole. Profumi fruttati e sentori floreali e fruttati anche al palato e molto gradevole, perfetta per una merenda con salumi servita magari leggermente fresca.
Altro vino sempre prodotto da Andrea Picchioni e degustato durante la sera
ta è il Buttafuoco Bricco Riva Bianca, prodotto solo nelle annate migliori ed ottenuto dall'assemblaggio dei vitigni, Vespolina, Barbera e Croatina in percentuali variabili a secondo dell'annata. Vino dal colore rosso rubino marcato e dai profumi di ciliegia e prugna e con note terziarie che evidenziano il passaggio in barrique del vino prima dell'imbottigliamento. Al palato sprigiona tutta la sua struttura con buona intensità e persistenza gusto olfattiva e la giusta tannicità, oltre ad una buona nota alcolica.



Altra Azienda presente alla serata è Montaribaldi di Barbaresco che presentava il suo Barbaresco DOCG Sori Montaribaldi annata 2010 ed il suo Roero Arneis 2012. Il Bianco si presenza con un profumo floreale e fruttato veramente gradevole e che ricorda mela ed ananas, mentre al palato ha un ottimo equilibrio con una freschezza piacevole e una buona alcolicità. Discorso a parte il Barbaresco che pur essendo già piacevole evidenzia la sua giovane età, annata 2010. Nel bicchiere è di un bel rosso rubino con leggere sfumature granata ed al naso è evidente la viola, la confettura e i primi sentori speziati, mentre in bocca ha buona intensità e persistenza molto piacevole, di sicuro ancora giovane tannini compresi.



Abbiamo appreso di questo piccolo universo nella galassia vino, con i numeri presentati con questo libro e si capisce chiaramente che è in costante crescita anche se rappresenta ancora una piccola percentuale dell'intero, il totale delle quantità del vino biologico e biodinamico arrivano a malapena alle quantità, in bottiglie, di una grossa realtà come il Gruppo Zonin.



Di sicuro abbiamo capito che la Biodinamica non è solo un modo di produrre, ma una filosofia di vita che riavvicina al ritmi della terra e che considera la natura ed il suo patrimonio un bene da conservare per le generazioni future e non qualcosa da sfruttare il più possibile.



Non poteva mancare la parte "didattica" con la degustazione dei vini presentati che ha coinvolto tutti i partecipanti che hanno degustato, confrontato e parlato con i produttori presenti. Di sicuro questa serata è un altro tassello per costruire la nostra cultura nell'ambito del mondo del vino e dei suoi produttori.



giovedì 20 febbraio 2014

VERTICALE BLAUBURGUNDER BARTHENAU

Verticale del Blauburgunder Barthenau Vigna S. Urbano


Martedì 04 Marzo 2014, dalle 20:30

 
Sesto Calende (VA), Enoteca Holly Drink

Verticale del Blauburgunder  Barthenau Vigna S. Urbano della Tenuta J. Hofstatter. 
Cinque annate (2002, 2004, 2005, 2006 e 2008 con abbinati formaggi semistagionati) selezionati da Luigi Guffanti di Arona,  in degustazione 
guidata da Martin Foradori, titolare dell'Azienda. 
Avremo anche una sorpresa, una degustazione in anteprima riservata agli intervenuti.



Costo evento euro 75,00 con inizio dalle 20:30, prenotazione obbligatoria posti limitati (30 persone). Bicchieri in sala.


Per info e prenotazioni:
Holly Drink:  0331920610
Ais Varese :  3357357387
mail :           valerio.bergamini@aislombardia.it

lunedì 10 febbraio 2014

COLLE SPINELLO AL TIME OUT

RISTORANTE TIME OUT 

 In collaborazione con La Vite e l’Ulivo s.a.s distribuzione vini Via Mazzini 6 - Albizzate (VA) 

 Organizza GIOVEDI’20 febbraio
 Degustazione vini Azienda “ Colle Spinello”con menù abbinato: 





 Antipasto: Tartar di manzo e puntarelle alla romana. 
 Vino abbinato: Promemoria igt Toscana 2009 Colle Spinello Vitigni: 95% Alicante 5% Montepulciano AFFINAMENTO : Al termine della fermentazione alcolica il vino è posto per 18 mesi in vasi vinari di cemento; All’imbottigliamento seguano ulteriori 6 mesi di decantazione in bottiglia. 

 Primo: Maccheroni al torchio con ragu’ di cinghiale. 
 Vino abbinato : Morellino docg 2011 Colle Spinello Vitigni : 90% Sangiovese - 10% Montepulciano AFFINAMENTO: L’affinamento di questo Morellino dura nella sua totalità 24 mesi. Al termine della fermentazione alcolica le alcune basi sono poste in vasche di cemento,ed altre selezioni clonali sono poste a maturare in barrique di 2°e 3° passaggio, nelle proporzioni di 2/3 e 1/3 per 12 mesi. Segue l’assemblaggio delle basi e riposizionamento in vasche di cemento per ulteriori 8 mesi. Seguano minimo altri 4 mesi in bottiglia.

 Secondo : Guanciale di manzo brasato con polenta saracena. 
 Vino abbinato: Sineterra igt Toscana 2007 “Supertuscan” Colle Spinello Vitigni: 50% Merlot - 50% Petiverdot AFFINAMENTO: Al termine della fermentazione alcolica le 2 basi vinarie sono poste in barrique per 18 mesi. Assemblaggio e riposizionamento della massa vinaria in barrique per altri 6mesi. All’imbottigliamento seguono ulteriori 6 mesi di decantazione in bottiglia. - 

 Alla serata interverrà il titolare dell’Azienda “ Colle Spinello” (Scansano) Alberto Avosani e il Delegato A.I.S. Varese - Valerio Bergamini “Associazione Italiana Sommelier - 

 Prezzo per persona euro 30,00. 
 Per info e prenotazioni: 
 Ristorante Time Out 0332287523-3386873817 Alfredo. 
 La Vite e l’Ulivo S.a.s. Roberto 3336021102 – Mirko 3896511413

venerdì 7 febbraio 2014

BIOLOGICO, BIODINAMICO E NATURALE







VARESE
Venerdì 21 Febbraio 2014, dalle 20:45

Varese, Palace Grand Hotel di Varese
Presentazione del libro - Servabo. Il vino naturale. i numeri, gli intenti e altri racconti
Alessandro Franceschini, giornalista e Direttore Responsabile della rivista ViniPlus Lombardia, ci presenta il libro "Servabo. il vino naturale. i numeri, gli intenti e altri racconti" del quale è co-autore. 


Interverranno alla serata Piero Todeschino, responsabile  Cooperativa Agricolo Biodinamica Sociale ONLUS, che ci spiegherà per brevi cenni il concetto “antroposofico” da cui nasce l’agricoltura Biodinamica.
Roberto Taliano, titolare dell’Azienda Montaribaldi di Barbaresco che pratica una viticultura integrata.
Andrea Picchioni, titolare dell’Azienda Agricola Picchioni Andrea, che produce vini Biologici.
A seguire degustazione libera di quattro vini: uno biologico, uno  biodinamico uno naturale e uno non.

Costo evento Euro 15,00 con inizio alle 20:45 comprensivo di una copia del Libro, prenotazione obbligatoria. Bicchieri in sala.

 Tel. 0331/252685
 Cell. 3357357387